venerdì 26 maggio 2017

DELLA WATERFALLS, VANCOUVER ISLAND, BRITISH COLUMBIA




ITINERARIO DAL GREAT CENTRAL LAKE ALLE DELLA FALLS
 
 
Uno dei viaggi a tema preferiti dagli escursionisti, gli hikers per intenderci, riguarda le cascate Della – Della waterfalls nel parco provinciale di Strathcona situate nella parte centrale dell’isola di Vancouver vicino a Port Alberni. Le cascate sono alte 444 metri, spettacolari per la vista ma soprattutto perché raggiungibili con difficoltà
 
Ci vogliono 15 chilometri di cammino per arrivare alla base delle cascate e altri tre per il punto panoramico di Love Lake-Mount Septimus Trail. Il punto di partenza è accessibile in barca, kayak o in canoa attraverso un percorso di 33 chilometri sul Grand Central Lake.

 
 
Per chi arriva in canoa ci sono dei campeggi lungo il lago e il percorso, i principali sono a Margaret Creek e a Della Falls e lungo il Drinkwater Creek. IL percorso principale segue il Drinkwater Creek che prende il nome dal cercatore d’oro e trapper Joe Drinkwater che nel 1899 si stabilì nell’area e diede poi il nome della moglie Della alle maestose cascate  I primi dieci chilometri seguono i binari della vecchia ferrovia adibita al trasporto di legname interrotti a tratti da allagamenti del torrente  con annesse deviazioni sul terreno scivoloso. A volte capita di imbattersi in tronchi divelti che sbarrano la via, a volte il sentiero sembra scomparso a causa della copertura della vegetazione.
 
 

La parte più ardua è quella vicina alla funivia aerea costruita da Drinkwater dove occorre esperienza nel superare le rocce spesso a strapiombo ache portano finalmente alle mitiche cascate. Secondo me le più spettacolari dell’isola di Vancouver e non solo. Il periodo ideale per questa avventura è metà agosto anche se poi uno ci va quando ha tempo.
 
 

giovedì 25 maggio 2017

SCOTIA, CALIFORNIA



 
 
 
 

Quasi al confine con l’Oregon, nella contea di Humboldt, in mezzo alle foreste di sequoia, la Pacific Lumber Company – PALCO – sviluppò  e costruì intorno al 1880 una company town – villaggio aziendale – tuttora esistente anche se sotto forme diverse da quelle iniziali.
 
SCOTIA; CALIFORNIA - OGGI 
 
In pratica, la PALCO affiancò alla segheria di sequoia tutte le      strutture abitative, commerciali e ricreative per i dipendenti visto 
che era ubicata lontano dai centri abitati. In questo modo la company town era indipendente e forniva tutti i servizi, anche se spesso maggiorati soprattutto quelli del company store.
Agli inizi nel 1863 si chiama Forestville, nome comune però con un’altra città della California. Fu così suggerito di ribattezzarla. In considerazione della forte presenza di lumberjack canadesi provenienti dal New Brunswick e dalla Nova Scotia la scelta cadde in mano ai due gruppi che presero la decisione di rinominare il villaggio Scotia dopo il tradizionale lancio della monetina.
Scotia conta oggi un migliaio di persone ed è tuttora una company town di proprietà della Humboldt Redwood Company dopo la riorganizzazione del 2008. In realtà esistono dei progetti per la vendita a privati di case e strutture della compagnia.
La maggior parte degli abitanti lavora nelle immense segherie locali in prossimità del fiume Eel e delle foreste di sequoia attorno.
La storia di Scotia, situata a 45 chilometri a sud di Eureka e a quasi 400 chilometri a nord di San Francisco, può essere conosciuta meglio visitando il museo locale che contiene oggetti, fotografie ed esposizioni varie.
Il centro ittico mostra vari tipologie di pesci del territorio in un habitat molto simile a quello reale.
Il trasporto del legname fu facilitato dai rami ferroviari che collegavano Scotia con la baia di Humboldt a partire dal 1885. Tronco che fu inserito nella rete della Atchison, Topeka e Santa Fe Railway, una sussidiaria della San Francisco e Northwestern Railway.
 
 
 
Il collegamento con il Canada sembra essere legato solamente ai due gruppi del New Brunswick e della Nova Scotia giunti qui intorno al 1880.
Non si sono volatilizzati, occorre solamente ricercare nei censimenti, nelle chiese, nella storia locale. Ma come sempre, questa è un’altra storia.
 
REDWOOD FOREST
 
 
 
 
 
 

 
 
 

 

 

martedì 23 maggio 2017

IN CANADA CON BEST TOURS E CLIO VIAGGI


ERnesto R Milani, Carlo Maderna e Mariano Zanchetta

A Inzago l'11 maggio 2017  Best Tours tour Operator - Mariano Zanchetta e Sergio Agrò -  in collaborazione con Ernesto R Milani aka Grizzly Bear hanno presentato un itinerario città-natura del Canada Est finalizzato a un programma di viaggio Canada programmato per la seconda decade di settembre 2017 in collaborazione con l'efficiente e professionale staff Clio di Carlo Maderna.

L'itinerario illustrato fa parte di un progetto più ampio che intende promuovere il Canada utilizzando il metodo delle fette di torta. Infatti nel tempo frettoloso di oggi, diventa importante soffermarsi, capire, interagire  e meditare piuttosto che correre in lungo e in largo per mettere la stellina "ci sono stato" e quindi programmare dei viaggi più da gustare che da percorrere velocemente. 

Ad esempio, la sosta in un allevamento di bisonti vuol dire riportarci anche a un ieri, confuso da Buffalo Bill, che contrasta con il pensiero attuale e ci permette di richiamare la natura al suo luogo ideale.





 
Clio Viaggi Srl nasce il 30 novembre 1981 dopo un'esperienza trentennale nel campo del turismo da parte del fondatore Luigi Maderna. Facciamo parte del più grande Network italiano, Uvet - American Express Corporate Travel, leader nel campo del business travel.
Il nostro scopo è di rispondere alle esigenze di Travel Management, delle aziende nostre clienti, fornendo loro una gamma completa di servizi di viaggio competitivi (voli, hotel, autonoleggi, ed organizzazione di eventi) caratterizzati da un forte equilibrio tra alta qualità dei servizi e dei costi sostenuti. Riteniamo di poter soddisfare tutte le esigenze dei viaggiatori Business che necessitano di un curato e particolareggiato servizio da parte di professionisti del settore. Abbiamo a disposizione le migliori tariffe del mercato, così come contratti ad hoc con le catene alberghiere più conosciute del mondo. Molto attivo e creativo è il nostro reparto incentive e meeting che confeziona viaggi mirati e molto curati per tutti i nostri clienti.

Disponiamo di una vastissima gamma di viaggi vacanza a prezzo molto vantaggioso per i nostri clienti, possiamo offrire degli sconti, sul prezzo da catalogo, che variamo dal 5% al 30% per date fisse di partenza, con i migliori Tour Operators. Organizziamo anche viaggi di gruppo con accompagnatore di diversi giorni a seconda delle esigenze.
Da vari anni, abbiamo radicato la nostra presenza anche nel settore ricettivo, promuovendo Milano e la Lombardia, come prodotto sempre più' da valorizzare sul mercato estero, ma anche su quello nazionale. Il tutto giocando la carta di una sempre ravvicinata collaborazione con il Teatro alla Scala e con le più importanti realtà ed associazioni culturali lombarde."
Clio Viaggi
 
 
      Clio Viaggi :  
      Piazza Maggiore, 22
      20065 Inzago (Milano)
      LOMBARDIA
       
      Telefono: +39 02 954 7531 - +39 02 76001763
      Fax: +39 02 95310370
      E-mail: inzago@clioviaggi.com


 
 

 

lunedì 22 maggio 2017

QUEBEC, LATITUDINE 48° NORD


L’autostrada delle Laurenziane, che poi diventa la statale 117, conduce a nord in un immenso territorio forestale che in autunno si veste di colori fiammeggianti e a due parchi di primaria importanza: il Parco di Mont-Tremblant, a 180 km a nord di Montréal e il Parco di Aiguebelle, nella regione dell’Abitibi-Témiscamingue a quasi 600  km da Montréal.

PARC DU  MONT-TREMBLANT
Questo parco venerabile, la cui creazione risale alla fine del 19° secolo, è il più esteso (1.510 km2) tra i parchi del Québec. La parte meridionale, quella del massiccio delle Laurenziane, è composta da colline e vallate ricoperte da una fitta foresta, dove acero e betulla gialla sono dominanti. La parte settentrionale è caratterizzata dalla presenza di numerosi laghi e lunghi corsi d’acqua. Il parco, che conta 400 specchi d’acqua e sei fiumi, delle belle cascate e una ricca fauna acquatica, gode di una solida reputazione presso gli appassionati della natura. Si possono identificare ben 40 specie di mammiferi a testimonianza del carattere selvaggio del territorio e della sua vastità. E per approfondire la conoscenza delle montagne laurenziane  potresti provare la Via Ferrata del Diavolo, una via di mezzo tra una semplice passeggiata ed una scalata un po’ più impegnativa.
Adagiate ai piedi della montagna (altezza 930 m.) si trovano un centro di villeggiatura e una stazione sciistica famosi in tutto il Nord Est americano.

PARC D’AIGUEBELLE


Caratterizzato da impressionanti formazioni rocciose emerse dalla pianura circostante, il Parco di Aiguebelle è un invito alla osservazione di numerosi fenomeni geologici collegati al vulcanismo e alla geomorfologia del periodo glaciale. Tra i più spettacolari vi sono senza dubbio le faglie dei laghi La Haie e Sault. Una passerella che svetta a 22 metri sopra una gigantesca faglia rende bene l’idea delle trasformazioni geologiche ammirando marmitte dei giganti e fenomeni vulcanici millenari.
Il parco, molto apprezzato da escursionisti e canoisti ospita castori e alci in gran numero e molte altre specie di mammiferi ed uccelli. Molto frequentato anche nella stagione invernale per ciaspolate, slitte coi cani, sci da fondo e passeggiate rilassanti.

La SEPAQ (Société des établissements de plein air du Québec) gestisce non solo i Parchi e le Riserve Faunistiche  della provincia ma sovrintende anche alle strutture alberghiere e ristorative,  campeggi, attività ricreative, servizi,  etc. e  gli 8 centri accoglienza turistica sparsi sul territorio  protetto.


Da: I parchi del Québec, l’immensità della natura, Tourisme Québec          

venerdì 19 maggio 2017

UNA MONETA PER IL 150ESIMO COMPLEANNO


Nel marzo di 2 anni fa la zecca canadese – ROYAL CANADIAN MINT – lanciò un concorso nazionale invitando il pubblico a proporre nuove immagini da imprimere su una serie commemorativa del 150esimo anniversario della Confederazione, suggerendo 5 temi a cui ispirarsi: le nostre meraviglie, il nostro carattere, le nostre conquiste, le nostre passioni ed il futuro del Canada. Gli stessi cittadini scelsero fra le migliaia di proposte quelle che ritenevano  più adatte a ‘sostituire’ le raffigurazioni che si vedevano circolare fra le mani da anni ormai. 
Scompariranno del tutto l’orso bianco, la strolaga, il caribù, il castoro, e la mitica Bluenose, icone della natura e della storia del Canada? 


Ed ecco come si presenta la nuova versione delle 5 monete correnti (2 dollari, 1 dollaro, 25 centesimi, 10 centesimi, 5 centesimi) tra cui viene messa in circolazione anche una versione fluorescente (2 dlrs) ed una a colori (25 cents): DANCE OF THE SPIRITS, CONNECTING A NATION, HOPE FOR A GREEN FUTURE, WINGS OF PEACE, LIVING TRADITIONS.
Qualcuno si chiederà che cosa ci sia sull'altra faccia delle nuove monete: l'intramontabile profilo della Regina Elisabetta ovviamente!


Ben 42 monete commemorative saranno disponibili durante l’anno ed i collezionisti possono già approvvigionarsi sul sito della zecca canadese tra singole monete fior di conio in argento, colorate e fluorescenti  o serie intere.
http://www.mint.ca/store/buy/canada-150_coins-cat1420144?lang=en_CA&rcmeid=van_Canada150

La mia preferita è un pezzo d'argento dove compare tutto il Canada che ho nel cuore:



 

giovedì 18 maggio 2017

PREMIO PER L'INNOVAZIONE 2017



Il testo che segue è tratto dal sito della camera di commercio italiana in canada e traduceva in italiano, nelle sue linee essenziali,  quanto veniva annunciato dal sito dell'ambasciata canadese qualche mese fa:

http://italchamber.qc.ca/ :

PARTECIPA AL BANDO CANADA-ITALIA PER L’INNOVAZIONE 2017


Sei un ricercatore, uno scienziato, o uno startupper italiano interessato al mondo dell’innovazione e sei pronto a collaborare con prestigiosi partner canadesi?
Partecipa anche tu alle selezioni per il Premio Canada-Italia per l’Innovazione 2017 con un progetto attinente ad una delle 5 categorie « sfide per il futuro » :
  • un mondo interconnesso;
  • uso delle nuove tecnologie;
  • crescita demografica globale;
  • nuovi metodi di apprendimento;
  • idee per il prossimo millennio.
Canada-Italy Innovation Award 2017 – Speciale Canada 150
Il premio consiste nel finanziamento concesso a italiani esperti di innovazione, ricercatori, scienziati e startupper per intraprendere un viaggio in Canada e sviluppare progetti di collaborazione.
Tra i risulati ideali ed attesi delle collaborazioni instaurate si annoverano: pubblicazioni congiunte e progetti di ricerca; programmi di scambio di studenti / ricercatori; condivisione di attrezzature, materiali e strutture; scambio di competenze e tecniche; collegamenti istituzionali; sviluppo della tecnologia applicata e trasferimento tecnologico. Si incoraggiano anche fortemente modelli innovativi di partnership. I risultati iniziali dovrebbero pervenire in un arco temporale compreso tra i 6 e i 12 mesi successivi alla visita in Canada e fungere da obiettivi a breve termine, propedeutici allo sviluppo di relazioni solide e durevoli.
Quest’anno il premio avrà come cornice la ricorrenza del 150esimo anniversario della Fondazione della Federazione Canadese e i progetti presentati dovranno essere rispondenti ad una delle seguenti sotto aree: evoluzione del panorama globale e mondo interconnesso; uso delle nuove tecnologie; crescita demografica globale; nuovi metodi di apprendimento; idee per il prossimo millennio : Speciale150! Un’idea innovativa per il Canada-Italia 3017.
Il Canada-Italy Innovation Award è un’opportunità unica per gli italiani che gravitano nel mondo dell’Innovazione.
Le domande, debitamente compilate, devono essere inviate entro le ore 23:59 (ora italiana) del 3 aprile 2017 all’indirizzo di posta elettronica : Rome-PA@international.gc.ca, inserendo in « oggetto » la dicitura : “Canada-Italy Innovation Award”.
I vincitori saranno annunciati il giorno 15 maggio 2017 sul sito internet dell’ Ambasciata canadese www.canada.it e sui social media.


lunedì 15 maggio 2017

IL TULIPANO 'CANADA150'


12 - 22 maggio 2017
OTTAWA

... parlando di tulipani, eccoci a Ottawa dove ogni anno si svolge il CANADA TULIP FESTIVAL  - alla sua 65esima edizione -  con una serie di iniziative e attività connesse al magnifico fiore ma soprattutto rappresentato da una esplosione di colori nelle aiuole di tutto il centro della capitale federale.  
E quest'anno ricordiamoci che la nazione festeggia i suoi 150 anni dalla nascita del primo nucleo della confederazione canadese! Ed i fuochi d'artificio del 21 maggio - Victoria Day - saranno più belli che mai.

Proprio per onorare questa data è stato creato il CANADA  150 TULIP, un esemplare dalle magnifiche sfumature di rosso e bianco che fiorisce in questi giorni con oltre 200.000 bulbi distribuiti in tutta la città.   Il tema della manifestazione è infatti  
One Tulip One Canada - Une tulipe un Canada
 Sono oltre 1 milioni i bulbi  di tulipano messi a dimora insieme ad altre  bulbacee  e coloratissime specie all'ombra di splendidi alberi in fiore.


                        Turismo Ottawa         CANADIAN TULIP FESTIVAL









Interessanti cenni storici e foto nei post:

http://turismoincanada.blogspot.it/2015/05/festival-dei-tulipani-2015.html

http://turismoincanada.blogspot.it/2014/05/e-nata-una-principessa.html

http://turismoincanada.blogspot.it/2013/05/canadian-tulip-festival-festival.html

venerdì 12 maggio 2017

ABBOTSFORD BLOOM TULIP FESTIVAL 2017


Peccato che il maltempo – pioggia e temperature sui 13/14° C venga a stemperare i magnifici colori di una manifestazione così allegra come può essere un festival dei tulipani.
Non siamo in Olanda, e neppure ad Ottawa questa volta, ma bensì nel sud-ovest del British Columbia, nel cuore della valle del fiume FRASER, ad un un’oretta di macchina da Vancouver,  dove, dal  10 aprile al 14 maggio quest’anno si svolge un coloratissimo TULIP FESTIVAL ad ABBOTTSFORD.L’edizione di quest’anno è anche funestata dal fatto che la fioritura è in ritardo: “It’s just been very cold,” said Alexis Warmerdam with the Abbotsford Tulip Festival. “We’ve had one of the coldest winters in a long time, lots of snow, cold night temperatures, it’s been all of those things. They’ve just taken a long time to bloom.”
Malgrado tutto questo, i biglietti d’ingresso per il prossimo weekend sono esauriti.  Quindi attrezzarsi bene è la parola d’ordine: ombrello, stivaloni e 
… macchina fotografica! 
L’Olanda ovviamente c’entra: fu infatti un emigrante degli scorsi anni ’50, Peter Warmerdam, che insieme alla propria famiglia portò nell’area usi e costumi olandesi nonchè le sue conoscenze botaniche e l’esperienza contadina che volle sfruttare nella nuova patria. Acquistò dei terreni nella Abbotsford Sumas Prairie dove coltivò gladioli, e poi tilupani, naricisi e peonie. Sembra quasi ovvio che ad una sua nipote venne l’idea di condividere con altri la meravigliosa visione della fioritura primaverile. Così nacque il Bloom Tulip Festival che per oltre tre settimane attira turisti da tutta la Provincia ed oltre, con la speranza di ammirare in piena fioritura oltre 3 milioni di bulbi.
Altra bella manifestazione dedicata ai tulipani è il TULIPS OF THE VALLEY a Chilliwack, dove è possibile passeggiare n mezzo alle coloratissime aiuole di un privato coltivatore. 
http://tulipsofthevalley.com/                          

mercoledì 10 maggio 2017

VIVERE ALL'ITALIANA

"Vivere all'Italiana" è l'innovativa strategia di promozione integrata dell'Italia all'estero da parte della Farnesina.
La promozione della cultura italiana nel mondo è una componente strategica della politica estera di un Paese impegnato, qual è il nostro, a favorire il dialogo, l'innovazione e la crescita sociale ed economica. E con il nome evocativo di "Vivere all'Italiana" si vuole sottolineare l'intento di coniugare la bellezza e la poesia ad ogni dimensione del vivere, del creare e del produrre.
Ideato e sviluppato dalla Farnesina insieme al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo e a quello dell'Istruzione - con la collaborazione della Società Dante Alighieri e della Rai - il piano di promozione "Vivere all'Italiana" sarà incentrato su aree strategiche: arte contemporanea, cinema, archeologia, design, enogastronomia, internazionalizzazione dei musei e delle università, turismo culturale.
Eccovi alcuni dei video promozionali realizzati in collaborazione con la RAI:
"Vivere all'Italiana" 1                              "Vivere all'Italiana" 2
Per ulteriori informazioni :  http://www.italianaonline.com/#Magazine

 L'ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI MONTREAL pubblica (in Italiano, Inglese e Francese) un ricco calendario di attività, incontri, conferenze, etc che si svolgeranno nella propria sede nel mese di maggio. Una delle tante  interessantissime occasioni per i cittadini di Montreal e dintorni, siano essi di origini italiane che di altre etnie o culture, di conoscere meglio l'Italia.
Ecco alcuni esempi:
Dal 5 al 22 giugno 2017, in occasione del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello, l’Istituto Italiano di Cultura di Montreal è orgoglioso di ospitare la Scuola Internazionale di Teatro Italiano “Giovanni Grasso” 2017. Durante le tre settimane di percorso formativo 15 – 20 alli...
Concorso CinematograficoGio 20 Apr 2017 → Ven 15 Set 2017
La Società Dante Alighieri, in occasione della XVII edizione della Settimana della lingua italiana nel Mondo, promossa dalla Direzione Generale del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (che avrà per tema quest’anno “L’italiano al cinema. 
La serie d’incontri, intitolata «Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze... nel mondo», è uno spazio di confronto e di dialogo culturale che l’Istituto Italiano di Cultura ha concepito esclusivamente per i giovani italiani nel mondo.
L'Istituto Italiano di Cultura di Montreal in collaborazione con Arion Orchestre Baroque, vi invita all'incontro con l'acclamato violinista italiano Enrico Onofri, che sarà nuovamente a Montreal per esibirsi con Arion Orchestre Baroque, in L’Estro Armonico, un concerto tratto dall'opera del celebre composito...
“Non siete voi forse oggi tutta un’adunanza di speranze?”, Giordano Bruno Guerri, Presidente del Vittoriale degli Italiani, e Francesco D’Arelli, Direttore dell’Istituo Italiano di Cultura, incontrano e dialogano con i giovani de “Il Genio Vagante”.Gio 25 Mag 2017Alla fine di gennaio l’Istituto Italiano di Cultura di Montréal inaugurò con il giovane chimico italiano Andrea Paolella, ricercatore all’Institut de Recherche Énergie Québec (IREQ) di Hydro-Québec, la serie de “Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze... n...